FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Inghiottiti nel lago dʼIseo, morti in ospedale due fratelli di 16 e 17 anni

Recuperati in gravissime condizioni dai vigili del fuoco, sono stati portati in ospedale dallʼelisoccorso. Ma sono morti poco dopo

Inghiottiti nel lago d'Iseo, morti in ospedale due fratelli di 16 e 17 anni

Sono morti in ospedale i due fratelli, di 16 e 17 anni, che sono finiti sott'acqua nel lago d'Iseo venerdì poco dopo le 18 a Tavernola, in provincia di Bergamo. Recuperati in gravissime condizioni, erano stati portati con l'elisoccorso in ospedale, dove però sono morti nella notte.

Uno dei due è stato trasferito agli Spedali Civili di Brescia, l'altro al Giovanni XXIII di Bergamo. I due, pakistani, abitavano ad Azzano San Paolo (Bergamo), con i genitori e un terzo fratello di 18 anni. Entrambi studenti, avevano deciso di fare una gita con i familiari al lago d'Iseo, a 40 km da casa.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, si sarebbe tuffato per primo il 17enne, seguito dall'altro che aveva visto il fratello in difficoltà. Dopo che entrambi sono rimasti bloccati in acqua, è intervenuto anche il maggiore, che li ha visti entrambi inghiottiti dalle acque del Sebino. Il terzo si è salvato grazie ad alcuni bagnanti, che gli hanno lanciato una ciambella.

I due fratelli sono stati recuperati circa 40 minuti dopo l'incidente dai sub dei vigili del fuoco, in condizioni gravissime. Nessuno dei tre sapeva nuotare. Sarebbero stati traditi da una buca, a una decina di metri dalla riva.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali