FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lignano, sfiorata la tragedia al concerto di Salmo: spruzzato spray urticante, alcuni intossicati

Denunciato il furto di una collanina: cʼè un sospetto. Grazie alla prontezza del cantante la serata è stata interrotta per due volte evitando il peggio tra il fuggi fuggi generale. Erano presenti in 5mila

Spray urticante è stato spruzzato lunedì sera alla Beach Arena di Lignano Sabbiadoro (Udine) tra le 5mila persone che assistevano al concerto di Salmo, il quale per due volte ha interrotto la serata. Diversi giovani sono stati raggiunti dalla sostanza: due ragazze sono state medicate dai medici sul posto; sette persone sono state portate al pronto soccorso a causa dell'intossicazione. Il concerto è poi ripreso regolarmente.

La prontezza di Salmo ha contribuito a evitare la tragedia - La Questura di Udine sottolinea come la pronta reazione del cantante, che ha subito interrotto il concerto per il tempo necessario a soccorrere e tranquillizzare il pubblico, ha contribuito a evitare che la situazione degenerasse.

Dispositivo di sicurezza efficace - Subito è scattato il dispositivo di sicurezza: i medici, le forze di polizia e gli addetti alla vigilanza del servizio di sicurezza privato hanno agito in maniera coordinata ed efficace per soccorrere le persone intossicate dallo spray, una dozzina in tutto. I sette finiti al pronto soccorso, sei a Lignano e uno in ospedale a Latisana per sintomi di irritazione agli occhi, bruciore alla pelle e tosse, sono stati subito dimessi.

Ad agire uno o più rapinatori seriali - Un giovane ha denunciato di essere stato derubato di una collanina mentre assisteva al concerto e dopo che era stato spruzzato lo spray, secondo la modalità nota dopo la tragedia alla discoteca di Corinaldo. La polizia è sulle tracce di un sospettato ma è ancora presto per dire se abbia agito da solo o con altri complici. Generalmente queste azioni sono condotte da gruppi organizzati.

La testimonianza - "Stavamo assistendo al concerto quando qualcuno ha stappato la collanina d'oro al nostro amico di Padova e subito dopo ha usato lo spray per fuggire": lo hanno dichiarato tre ragazzini di Pordenone e uno di Verona che stavano assistendo allo show. "Stavamo pogando - hanno spiegato i giovanissimi - quando si è avvicinato un uomo: era piccolino, abbronzato, di età compresa tra i 30 e i 40 anni, indossava una maglietta verde militare. Sembrava si stesse divertendo come tutti, anche se era più irruente". "A un tratto ha strappato la collanina a uno di noi approfittando della calca - prosegue il racconto degli studenti -: appena ci siamo accorti del gesto abbiamo iniziato a urlare e delle persone dietro di noi hanno accusato l'uomo. Questi con un gesto fulmineo, per guadagnare la fuga, ha estratto dalla tasca una bomboletta spray e ha spruzzato il peperoncino, scappando in mezzo alla folla. In pochi attimi si è creato il vuoto e abbiamo avuto paura di poter restare schiacciati: per fortuna c'era spazio e quindi abbiamo potuto allargarci. I soccorsi e l'intervento della security sono stati tempestivi, grazie al fatto che Salmo ha interrotto la canzone e si sono accese le luci". La vittima del furto è un 21enne di Padova, che ha presentato denuncia alle forze dell'ordine.

Chi ha dei video della serata li consegni alla polizia - Chi ha registrato dei video nei momenti che precedono e seguono l'utilizzo dello spray urticante si faccia avanti e li consegni alla polizia. È l'appello lanciato dalla Questura agli spettatori che lunedì sera hanno assistito al concerto del rapper e hanno ripreso la serata magari con lo schermo dei propri smartphone. Dalle immagini dei telefonini potrebbero infatti spuntare elementi utili a individuare l'autore.

Una persona scambiata per il rapinatore ha rischiato il linciaggio - Una persona ha rischiato il linciaggio dal pubblico perché scambiata per il rapinatore. Solo la prontezza del rapper e delle forze dell'ordine hanno evitato violenze. Dopo il secondo lancio di spray, quando ancora Salmo chiedeva calma, c'è stato un parapiglia: qualcuno era persuaso di aver individuato il responsabile, che è stato accerchiato e colpito. Salmo ha imposto il blocco dell'azione punitiva inviando la security, giunta immediatamente, così come le forze dell'ordine.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali