FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Franzoni libera, a Monteacuto Vallese non hanno dubbi: "È innocente" | Un vicino: "Le ho affidato i miei figli"

"Mattino Cinque" intervista gli abitanti del piccolo borgo bolognese dove la donna è tornata a vivere

Annamaria Franzoni è una donna libera. Condannata nel 2008 a 16 anni per l'omicidio del figlio di tre anni Samuele, avvenuto a Cogne il 30 gennaio 2002, la donna ha finito di espiare la sua pena usufruendo di molti giorni di liberazione anticipata per buona condotta e ha deciso di rifugiarsi a Monteacuto Vallese sugli appennini bolognesi. "Il fatto che sia innocente noi l'abbiamo sempre sostenuto", dichiara a "Mattino Cinque" uno degli abitanti del piccolo borgo dove la Franzoni è cresciuta e dove è tornata a vivere assieme al marito Stefano Lorenzi e al figlio più piccolo mentre quello più grande, Davide, vive e lavora all'estero. Tutti in paese la difendono come una vittima perseguitata e si dichiarano contenti di averla di nuovo tra loro: "Siamo felici perché crediamo nella sua innocenza". "Posso dire che quando i nostri bambini erano piccoli lei faceva da babysitter e glieli affiderei anche oggi", sostiene Antonio Bignami, che vive di fronte alla casa dove da poco tempo si è trasferita la donna.

"Per me sono una famiglia di persone assolutamente equilibrate, brave - continua il vicina di casa - E' chiaro che anche nelle persone più equilibrate un colpo di follia può succedere". Ma per lei è innocente? "Non lo so, non lo posso sapere".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali