FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Forti boati nel Cilento: caccia militari oltre la barriera del suono

Due Eurofighter autorizzati al volo supersonico per intercettare un velivolo sconosciuto che aveva perso i contatti radio. Lo stesso boom sonico spaventò il Nord Italia

Forti boati nel Cilento: caccia militari oltre la barriera del suono

Un nuovo boom sonico, dopo quello che aveva spaventato la zona della Bergamasca e della Brianza lo scorso 22 marzo. Sono stati sempre due aerei militari a provocarlo, questa volta nel Cilento.  I velivoli stavano identificando un aereo che aveva perso il contatto radio con gli enti di controllo dello spazio aereo. Si trattava di un aeroplano che è stato scortato fuori dai confini nazionali.

Il boomIl forte boato viene provocato dalla rottura della barriera del suono. In questo caso i due caccia dell'Aeronautica Militare, in servizio di allarme sul territorio nazionale, dovevano identificare un velivolo che transitava nello spazio aereo italiano, ma con il quale da terra avevano perso le comunicazioni. Gli Eurofighter sono decollati alle 16:20 e, vicino a Trapani, hanno trovato il mezzo sconosciuto. Una volta accertato che si trattava di un aeroplano e che non si trovava in condizioni di pericolo o emergenza, lo hanno scortato fuori dai confini italiani. "Per ridurre i tempi di intervento - afferma l'Aeronautica - i due Eurofighter sono stati autorizzati al volo supersonico. Il superamento della barriera del suono è stato percepito in zona Eboli (Salerno)". A dare l’ordine è stato il Caoc (Combined Air Operation Center), dalla base militare americana di Torrejon, in Spagna. Si tratta di un ente Nato, responsabile per la sorveglianza dei cieli.

La sorveglianza dello spazio aereoL'Aeronautica militare assicura di fare la guardia ai cieli italiani 24 ore su 24, ogni giorno dell'anno, proprio con caccia Eurofighter. Il sistema di difesa, che mantiene anche in periodo di pace, è integrato con quello degli altri Paesi che fanno parte della Nato.

I boati in LombardiaAnche la zona fra Bergamo e Varese conosce bene il boom provocato da un aereo che rompe la barriera del suono. Ne ha sentiti ben due lo scorso 22 marzo alle 11:30 del mattino. Si trattava anche in quel caso di aerei Eurofighter che erano decollati per intercettare un boeing 777 dell'Air France che aveva perso i contatti con gli enti di controllo di terra. Situazione che può anche indicare un dirottamento in corso.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali