FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Barista cinese uccisa a Reggio Emilia, lʼassassino si è costituito dopo una fuga durata 10 giorni

Resta da chiarire il movente: potrebbe essersi trattato di un caso di femminicidio e non di una rapina finita male o di un regolamento di conti

Dopo dieci giorni di fuga, si è costituito l'assassino di Hui "Stefania" Zhou, la barista cinese uccisa durante il lavoro in un bar di Reggio Emilia. L'uomo, Hicham Boukssin, 34 anni, si è presentato in una caserma dei carabinieri della città emiliana intorno alle 2:30. Era stato già identificato dalla polizia.

La ragazza, 25 anni, era stata uccisa a coltellate nel bar in cui lavorava nella periferia di Reggio Emilia nel pomeriggio dell'8 agosto. Un omicidio che, secondo testimonianze, è avvenuto nel giro di pochi minuti. La vittima era dietro al bancone a servire alcuni clienti quando intorno alle 18 un uomo è entrato nel bar e l'ha colpita. Pochi attimi, poi la fuga e l'aggressore ha fatto perdere le sue tracce. La barista è morta subito.

Nelle ore successive la Questura aveva diramato un ordine di cattura in tutta Italia, inoltrato segnalazioni alle frontiere di confine e diffuso anche la foto dell'indiziato. Il movente del delitto è ancora da chiarire, anche se potrebbe essersi trattato di un caso di femminicidio e non di una rapina finita male o di un regolamento di conti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali