FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Affidi illeciti, il sindaco di Bibbiano resta ai domiciliari

Eʼ accusato di abuso di ufficio e falso nellʼinchiesta "Angeli e Demoni"

Affidi illeciti, il sindaco di Bibbiano resta ai domiciliari

Il sindaco dem di Bibbiano (Reggio Emilia), Andrea Carletti, accusato di abuso di ufficio e falso nell'inchiesta "Angeli e Demoni" sugli affidi illeciti, resta agli arresti domiciliari. Lo ha deciso il gip Luca Ramponi, che ha confermato la misura cautelare anche per lo psicoterapeuta Claudio Foti, della Onlus Hansel & Gretel.

Come riporta la stampa reggiana, sono state rigettate le istanze di revoca dei domiciliari avanzate dalle difese di Nadia Bolognini, moglie di Foti, Federica Anghinolfi, dirigente del servizio sociale e da altri due indagati.

In tutto gli indagati sul presunto scandalo degli affidi dei bambini e un sistema illecito di servizi sociali scoppiato nella Val d'Enza sono saliti a 29. Nel registro del pm Valentina Salvi si sono aggiunti i nomi di due ex sindaci: Paolo Colli e Paolo Burani, rispettivamente primi cittadini di Montecchio Emilia e Cavriago all'epoca dei fatti contestati.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali