FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Colico, padre e figlia brutalmente picchiati durante una rapina in casa

I due rapinatori, probabilmente italiani, avevano unʼarma giocattolo e per colpire la donna hanno usato piede di porco

Sono entrati mentre Bernardo Bettiga, un boscaiolo di 87 anni, era seduto sulla sua poltrona. Lo hanno massacrato di botte, poi legato e buttato a terra e lì colpito ancora con calci allo sterno. Erano armati, ma la pistola - si è scoperto - era un’arma giocattolo. Hanno usato anche un piede di porco, con cui hanno colpito violentemente alla testa la figlia Annamaria, 52 anni, intervenuta per difendere il padre. È accaduto a Colico, in provincia di Lecco. Erano due uomini, a volto coperto. Probabilmente italiani, forse addirittura della zona, visto che avrebbero pronunciato frasi in dialetto.

Volevano i soldi, ma hanno trovato solo la borsa della donna con telefono e chiavi di casa. Sono fuggiti lasciando a terra padre e figlia che sono riusciti a dare l’allarme solo dopo un’ora. La donna è stata ricoverata in ospedale ed è già stata dimessa. È stata curata per una profonda ferita alla testa provocata da una sbarra di metallo e per una spalla lussata. I due banditi erano a volto coperto, ma non indossavano i guanti, quindi si conta di riuscire a trovarne le impronte.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali