FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Uccide il fratello a coltellate al culmine di una lite, 49enne arrestato nel Napoletano

A Marano, un 45enne del luogo è stato colpito mortalmente con almeno 5 fendenti al torace. Lʼautore dellʼomicidio, autista di bus turistici, era già noto alle forze dellʼordine

Omicidio nella notte a Marano di Napoli: al culmine di una lite, un 45enne del luogo, Antonio Capuozzo, è stato ucciso con almeno 5 coltellate al torace dal fratello Castrese, 49enne autista di bus turistici già noto alle forze dell'ordine. I carabinieri, avvertiti dalla moglie della vittima, sono arrivati sul posto e hanno arrestato l'autore dell'omicidio. Il personale medico del 118 ha potuto solamente costatare il decesso del 45enne.

Castrese è rimasto ferito al capo verosimilmente a causa di un colpo sferrato dal fratello con un bastone di ferro: trasportato all'ospedale di Pozzuoli per la medicazione della ferita alla testa, è stato dimesso con una prognosi di 8 giorni e poi condotto in carcere.

I militari hanno ritrovato e sottoposto a sequestro l'arma del delitto, un coltello a serramanico con lama di circa 10 centimetri. La salma di Antonio Capuozzo è stata trasportata al Secondo Policlinico di Napoli per l'esame autoptico, ma le indagini proseguono per delineare esattamente il movente dell'omicidio, verosimilmente un dissidio di natura economica, e la dinamica.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali