FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Napoli, invasione di meduse nellʼarea protetta: "No alla mattanza, aspettiamo che la corrente le porti via"

Lʼappello del Centro Studi Interdisciplinari Gaiola Onlus: "Sono organismi marini come tutti gli altri e come tutti gli altri hanno diritto di vivere in santa pace nel mare"

"No alla mattanza, attendiamo con pazienza che la corrente se le riporti via". Con questo appello lanciato su Facebook con tanto di foto di accompagnamento, il Centro Studi Interdisciplinari (Csi) Gaiola Onlus di Napoli riferisce della presenza di meduse - "della specie Pelagia noctiluca, fortemente urticanti" - nell'area marina protetta di Gaiola, ma allo stesso tempo chiede di non procedere alla loro uccisione. "Sono organismi marini come tutti gli altri e come tutti gli altri hanno diritto di vivere in santa pace nel mare", è la preghiera a conclusione del post che documenta l'invasione.

Napoli, invasione di meduse nellʼarea marina di Gaiola: "Attendiamo che la corrente le porti via"

"Si prega di fare molta attenzione in caso di balneazione", si legge sul cartello in spiaggia che, da qualche giorno, avvisa della presenza di migliaia di meduse del tipo "vespa di mare" nell'Area Marina Protetta Parco Sommerso di Gaiola.

"Sfatiamo le leggende che le meduse stanno dove l'acqua è sporca o dove l'acqua è pulita... loro vanno semplicemente dove le porta il mare", ammoniscono gli esperti del Csi. "Evitiamo le solite scene stupide e grottesche di mattanze di meduse per 'ripulire' il mare", è il nocciolo del loro appello via Facebook, che si conclude con l'hashtag #anchelemedusehannodirittodivivere.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali