FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Striscia la Notizia", viaggio nella scuola abbandonata di Scampia trasformata in un "condominio" per famiglie

Luca Abete ha raccolto la testimonianza di alcune famiglie che da otto anni vivono all’interno della struttura

Camerette per i bambini ricavate nei bagni, servizi in pessime condizioni e…un’invasione di topi. A Striscia la Notizia, Luca Abete raccoglie la testimonianza di alcune famiglie di Scampia (Napoli) che da 8 anni vivono - in difficilissime condizioni - in una scuola abbandonata, all’interno della quale sono stati ricavati spazi abitabili, abbattendo tramezzi e creando divisioni con elementi di fortuna.

"Tutto è iniziato nel settembre del 2009 - racconta un’inquilina - Noi alloggiavamo in una palazzina che doveva essere abbattuta e poi ricostruita. La soluzione del Comune è stata quella di portarci in questa struttura scolastica in disuso. Il prete e l'amministrazione comunale ci hanno aperto le porte della scuola. Le utenze ce le pagano loro. La cosa assurda, però, è che, dopo un po', ci sono arrivate alcune denunce per aver occupato abusivamente. Il giudice ci ha dato ragione, ma circa 10 giorni fa ci è arrivato un'ordinanza di sgombero. Ci chiedono di liberare la struttura perché serve per uso scolastico". 

A dare il giudizio finale è uno dei circa 30 bambini che vivono nella struttura, il simpatico Ciro, che dice:  "E' tutto vecchio, non mi piace".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali