FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

La vittoria di Lazzaro, il cane rimasto paralizzato dopo i maltrattamenti: "Ora cammina"

Lʼanimale, salvato a marzo nel Catanese dallʼOasi del Randagio, quandʼera in fin di vita, ha un carrellino in alluminio per ricominciare a muoversi

"Oggi Lazzaro è risorto". E' un post di giubilo quello che L'Oasi del Randagio di Montargano di Mascali (Catania) dedica all'annuncio della rinascita di uno dei più sfortunati dei suoi trovatelli, il cane Lazzaro, appunto. L'animale, a marzo, fu portato al rifugio dopo essere stato recuperato in fin di vita, ridotto a una larva, con piaghe da decubito, immobilizzato con delle corde all'interno di un sacco e gettato in un dirupo. Le cure degli ultimi mesi hanno permesso di riprendersi. "Adesso con il carrellino sarà molto più facile per noi accudirlo e lui potrà godere delle sue breve passeggiatine con la sua grande Ferrari", si legge a corredo del video pubblicato con il post della notizia.

Sono lacrime di gioia quelle che bagnano i festeggiamenti per la rinascita di Lazzaro. Sono quelle di Alfia e Angelo Scuderi, gestori dell'Oasi, e di quanti in questi mesi, giorno per giorno, sulla pagina Facebook della struttura, hanno seguito la lenta ripresa del cane, attraverso video e foto. Tifando per lui, contribuendo alle sue cure.

A realizzare il carrellino su misura per il cane miracolato ci ha pensato un artigiano siciliano, Francesco, specializzato con la sua Drift Dog carrellini in questo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali