FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bahamas, accoglie in casa 97 cani per salvarli dallʼuragano Dorian

La donna, che gestisce un rifugio per randagi, ha quindi postato su Facebook le foto della convivenza durante la tempesta

Per salvarli dalla furia dell'uragano Dorian che si è abbattuto sulle Bahamas, Chella Phillips, una donna che gestisce un rifugio per randagi, ha accolto in casa sua 97 cani, pubblicando poi su Facebook le foto della convivenza con i quattrozampe durante la tempesta. "Ho dovuto pulire escrementi a non finire - racconta - ma non mi importa: ciò che è importante è che siano tutti al sicuro e nessuno sia all'esterno".

Bahamas, accoglie in casa 97 cani per salvarli dallʼuragano Dorian

Dei 97 cani accolti in casa, 79 sono stati sistemati "nella mia camera da letto principale, ma sono stati tutti bravi e nessuno di loro ha osato tentare di salire sul letto". E sebbene tutti i suoi randagi siano stati messi al sicuro, il pensiero della donna va a tutti gli altri animali dell'arcipelago: "Ogni isola abbonda di cani randagi, e il mio cuore è oppresso per quelli che non hanno un posto nel quale ripararsi da un mostro di categoria 5".

Quindi il ringraziamento per tutti coloro che hanno donato cibo e medicinali per i suoi cani, e la richiesta: "Pregate per le Bahamas. E se volete contribuire, il nostro PayPal è pawtcake.refuge.inc@gmail.com".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali