FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

A Treviso i ragazzi del carcere minorile educano i cani abbandonati

Il progetto educativo insegnerà loro la pazienza, la tolleranza e lʼautocontrollo

A Treviso i ragazzi del carcere minorile educano i cani abbandonati

A Ponzano, nel Trevisano, i ragazzi tra i 14 e i 25 anni del carcere minorile di Santa Bona educheranno i cani del Rifugio Enpa. Con l'aiuto degli istruttori, i giovani entreranno in contatto con modelli di comportamento positivi e impareranno la pazienza, la tolleranza e l'autocontrollo. In questo modo i cani che erano stati abbandonati potranno essere educati e avere anche più probabilità di essere adottati da qualche famiglia.

Il duplice obiettivo - “Sarà un approccio al rinforzo positivo e al comprendere che è possibile imparare dagli atteggiamenti positivi, in contrapposizione all'abitudine diffusa di usare la punizione quando si entra in relazione con i cani": così i promotori hanno spiegato l'iniziativa del carcere minorile. La cura di questi cani abbandonati spingerà più famiglie all'adozione di un amico a 4 zampe oltre che educare i ragazzi ad accettare frustrazioni e limiti. In questo modo si potrà migliorare anche il loro autocontrollo che spesso non è favorito dallo stato di detenzione in cui vivono.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali